lunedì 14 maggio 2012

Wieliczka: una miniera di sale in Polonia



Distante solo venti minuti dal centro di Cracovia si trova la miniera di Wieliczka.

entrata alla miniera
galleria



L'attrazione turistica, patrimonio dell'Unesco, è una delle più antiche e ancora in funzione miniere di sale, che attira una moltitudine di curiosi di ogni nazionalità.
E' un sito dove il sale si estrae dal neolitico (3.500 a.C.), ed è in funzione come vera miniera dal XIII secolo.





galleria

impalcature di sostegno






Se si riesce ad arrivare presto, si può parcheggiare la propria automobile nel parcheggio della miniera al prezzo di 15 slz per l'intera sosta.







galleria
macchina in legno

















statua in sale di Nicolò Copernico




Le visite guidate sono organizzate come una catena di montaggio: una volta fatto il biglietto bisogna recarsi alla bandiera della lingua scelta per la visita.
Noi abbiamo deciso di seguirne una in inglese che è partita dopo mezzora dal nostro arrivo sul luogo.


statua in sale della regina Kinga


La visita incomincia con la discesa di 378 scalini, e se scendendo si guarda nella tromba delle scale, ci si rende conto di quanto si entra nelle viscere della terra: le gallerie vanno dai 64 ai 327 m di profondità.

macchina in legno
ambientazione della vita dei minatori



La guida spiega in dettaglio ogni "camera" che è stata scavata e scolpita dai minatori, le tecniche di scavo, le attrezzature e le macchine, e i pericoli che erano in continuo agguato per quegli uomini che rischiavano ogni giorno la propria vita per svolgere quel lavoro.




ambientazione del lavoro dei cavalli

Si arriva sino al terzo di nove livelli di scavo.
E' impressionante il numero di gallerie che sono state scavate: 300 km, se ne visitano solo il 2% in due ore di visita.

Cappella di S. Kinga



La camera più spettacolare è certamente la cappella di Santa Cunegonda (Kinga): è un'enorme grotta circondata da bassorilievi con scene della vita di Cristo e statue di santi scolpiti nel sale.








Natività
Cappella




Spiccano fra gli altri, il bassorilievo de "L'Ultima Cena" ispiratosi a quello di Leonardo da Vinci e la statua dedicata a Papa Giovanni Paolo II.
In questa cappella ci si può anche sposare e in una grande camera tenere il ricevimento di nozze.






Cappella


Cenacolo

Papa Giovanni Paolo II

Dopo aver percorso l'intero itinerario con la guida, si può scegliere se, sempre accompagnati, recarsi in altre camere più piccole e/o visitare il museo sempre con esaurienti spiegazioni dell'accompagnatore a disposizione del pubblico.
Noi abbiamo optato per il museo e la visita è durata un'altra ora.

sala museale

sala museale

Alla fine del tour un'ascensore davvero piccolo riporta in solo 50'' in superficie.
Annesso alla miniera si trova anche un sanatorio per i disturbi respiratori.

lago salato

L'esperienza è davvero unica, difficile da trovarsi altrove, e quindi andando a visitare Cracovia non ci si può esimere dal recarcisi.
E' come vivere "Il viaggio al centro della terra" di Jules Verne.

lago salato

Non è un'esperienza da proporre a chi soffre di claustrofobia, non tanto per la visita in sé, ma per l'ascesa con l'angusto ascensore.
Data la temperatura di 14° consiglio di portarsi qualcosa di caldo da indossare.
www.kopalnia.pl
Non si possono riservare visite.
Orari: aprile/ottobre          7.30/19.30
           2 novembre/marzo  8.00/17.00
           alcune festività         7.30/14.00
visite guidate in italiano     13.10
in luglio e agosto                9.45 - 13.10 - 15.45
Costo                              68zl
per poter fotografare     10zl


lago salato

Nessun commento:

Posta un commento