martedì 20 marzo 2012

L'arazzo di Bayeux e Gugliemo il Conquistatore



In Normandia, non lontana da Caen, si trova Bayeux, cittadina famosa soprattutto per la sua "Tapisserie", un arazzo che narra le gesta di Guglielmo il Conquistatore.
Questo arazzo è considerato il precursore del fumetto.
Più che un arazzo, è un ricamo con fili di lana di otto colori diversi su strisce di lino grezzo. E' lungo quasi 70 m  per un'altezza di 50 cm. Sono ricamati ben 126 personaggi diversi, in 58 tavole.
E' chiamato anche " l'arazzo della Regina Matilde" perchè si è pensato che fosse stato ricamato da lei con le sue dame di compagnia.
Fu commissionato da Ottone di Bayeux, fratellastro di Guglielmo il Conquistatore, e venne confezionato dal 1066 al 1082 in Inghilterra per poi ornare il palazzo vescovile di Bayeux.

L'arazzo raccontava per immagini anche a chi non sapeva leggere, gli antefatti e la conquista dell'Inghilterra da parte di Guglielmo, e la famosa battaglia di Hastings dal punto di vista normanno.
E' un raro spaccato della vita del tempo, di usi e costumi dell'epoca, che si è tramandato fino a noi.
La storia è in breve questa: Harold Godwinson, fratellastro di Edoardo il Confessore naufraga sulle coste della Somme, e viene catturato da Guy de Ponthieu che pensa di esigere un riscatto per la sua liberazione. Guglielmo chiede il naufrago e lo crea cavaliere a Rouen facendolo giurare sulle ossa di un santo;  Harold si impegna a sostenere la successione di Guglielmo al trono d'Inghilterra dopo la morte di Edoardo.


Ma Harold non mantiene il giuramento e viene scomunicato dal Papa; per giunta, tornato in Inghilterra, si proclama re al posto del defunto Edoardo. Questo fatto giustifica l'invasione dell'Inghilterra da parte di Guglielmo.
Ogni tavola della tsapisserie ha un commento in latino. Tra le tante immagini ve ne è una che illustra anche il passaggio della cometa di Halley, e un'altra che mostra il palazzo di Westminster.



Questo arazzo, che viene definito un monumento medievale, viene conservato nel Centro Guillaume le Conquerant di Bayeux.
In una sala semibuia, viene esposto in una teca sottovetro dove non si possono scattare foto. Vi è associato un museo che illustra la vita dell'epoca con oggetti, vestiti, armi che ne aiutano la comprensione, e un filmato che dura circa 20'.
Le audioguide anche in italiano spiegano le varie scene in modo dettagliato.
L'insieme della visita dura circa un ora e 1/2 .
www.tapisserie-bayeux.fr
Orari: 16 novembre/14 marzo
           9.30/11.45   14.00/17.15
           15 marzo715 novembre
           9.00/17.45
           maggio/agosto
           sino alle 18.15
Costo  7,80€










Ma la città di Bayeux non viene visitata solo per il suo arazzo.

BAYEUX

SITO TURISTICO             www.bessin-normandie.com
UFFICIO TURISTICO       Pont Saint Jean

cattedrale di Notre-Dame




CATTEDRALE  DI NOTRE-DAME
E' stata inagurata alla presenza di Gugliemo il Conquistatore, duca di Normandia, nel 1077. E' per questa sede che fu commissionato l'arazzo che ne esalta le di lui imprese.
La cattedrale di Bayeux si presenta come un edificio gotico, ma nasconde la struttura romanica della navata, della cripta e delle torri occidentali.
Orari:   gennaio/marzo     9.00/17.00
             aprile/giugno        8.30/18.00
             luglio/settembre   8.30/19.00
             ottobre/dicembre 9.00/18.00

portali della cattedrale

interno della cattedrale

abside della cattedrale








MUSEO BARON GERARD
Il museo espone manufatti della regione quali ceramiche di Bayeux e pizzi.
E' temporaneamente chiuso sino la fine del 2012 per restauro dell'edificio che lo ospita, vicino alla cattedrale.










RISTORANTE                LE POMMIER
                                        www.restaurantlepommier.com
                                        38/40 rue Cuisiniers
                                        02 31 21 52 10

GIUDIZIO
Posizionato nel centro di Bayeux, è un valido indirizzo per degustare prodotti della regione quali il pesce della costa, la trippa alla moda di Caen, dessert con le mele del territorio.
L'ambiente articolato in tre sale è accogliente e ricorda un po' una brasserie, il servizio è premuroso.




ALBERGO                       FERME DE LA RANCONNIERE  ***
                                         www.ranconniere.fr
                                         route Creully Arromanches
                                         02 31 22 21 73
                                         14480 Crepon
                                         1/2 pensione in Junior Suite
                                         con menù gastronomico  122€/ persona

entrata alla Ferme de la Rançonniere
GIUDIZIO  
Questo albergo ha come location una fattoria fortificata del XIII secolo.
Travi e pietra a vista caratterizzano il decoro di questo insieme di edifici rurali.
Ha un fascino particolare, arredato con mobili antichi e rustici, armadi normanni e belle tappezzerie. Avevamo scelto una junior suite ma poi ci hanno dato la possibilità allo stesso prezzo di scegliere tra altre due suite di più alto livello.


il giardino dell'Hotel


la nostra suite




La suite da noi scelta si componeva di una grande camera, un ingresso salotto con possibilità di un ulteriore letto, e di due bagni, uno dei quali con vasca, doccia e due vasche lavandino. La suite era quasi un appartamento.

seconda camera della suite



il bagno della suite


interno dell'Hotel
Avendo scelto la formula di soggiorno con cena, abbiamo esperimentato il suo ristorante di cucina regionale, con un menù gastronomico.
I prodotti normanni quali le mele, i formaggi, le ostriche e il Calvados erano presenti nell'elaborazione dei piatti. Ottimo il sorbetto normanno.
Il locale ristorante in stile medievale era piacevolmente accogliente.





CONCLUSIONI
Come non visitare questo splendido arazzo, testimonianza di vita quotidiana unica nel suo genere,  e nello stesso tempo esempio di una tecnica antica di ricamo.
Ho trovato un video su You Tube che propone la "tapisserie" animata
(THE ANIMATED BAYEUX TAPESTRY), un modo insolito e interessante di guardare questa opera d'arte.

PRECISAZIONE: non avendo potuto fare foto all'arazzo, ne propongo alcune prese da altri siti.


CURIOSITA'
castello di Pirou
Nella Manche, precisamente nel Cotentin, tra Cherbourg e Mont Saint-Michel, nel castello fortificato di Pirou, è esposta una "Tapisserie" che adotta la stessa tecnica di quella di Bayeux,ma che è stata reaizzata tra il 1976 e il 1992. Questo arazzo è stato fatto da Therese Ozenne, dopo aver ricamato riproduzioni di scene dell'arazzo di Bayeux per sei anni, per apprenderne i segreti compositivi e la tecnica dell'epoca. La storia però di questo arazzo è diversa, e riguarda noi italiani: esso narra il periodo che va dall'arrivo dei vichinghi sulle coste del Cotentin, alla conquista della Sicilia e del sud d'Italia da parte dei normanni, che partirono da un villaggio chiamato Hauteville-la-Guichard, non lontano dal castello di Pirou.

Tapisserie di Pirou
La ricamatrice impiegò 16 anni per realizzare 58 m di lavoro al ritmo di tre ore al giorno, completando circa 1,5 cm di tela all'ora. Un lavoro di grande pazienza e perseveranza, che ha un valore artistico e scientifico.
www.chateau-pirou.org
Orari: 15 marzo/30 settembre
           15 ottobre/15 novembre
           22 dicembre/31 dicembre
           10.00/12.00  14.00/18.30
           ottobre/marzo chiude alle 17.00
           chiuso il martedì
Costo 5€
La "Tapisserie" è visitabile da maggio a settembre


Tapisserie non finita


Nessun commento:

Posta un commento